Zimbabwe: padre e figlio padovani uccisi, forse scambiati per bracconieri

1' di lettura 14/03/2016 - Due padovani, padre e figlio, sono stati uccisi nello Zimbabwe, all’interno del parco nazionale del Mana Pools.

Si tratta di Claudio Chiarelli, 50 anni, e Massimiliano, 20. Sembra che i due siano stati scambiati per bracconieri dai guardiani del parco. Claudio Chiarelli viveva nello Zimbabwe da molti anni, era cacciatore e lavorava come guida per i turisti nei safari.

Insieme al figlio era stato chiamato a partecipare ad un'operazione anti-bracconieri. Sembra che a sparare sia stato un ranger comparso dal nulla che li ha colpiti mentre erano attorno alla loro auto. La Farnesina ha confermato la notizia spiegando che sono in corso indagini per ricostruire l’esatta dinamica della vicenda.






Questo è un articolo pubblicato il 14-03-2016 alle 16:19 sul giornale del 15 marzo 2016 - 306 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/auOw





logoEV