Viviani portabandiera dell'Italia a Tokyo 2020, Zaia: "C'è qualcosa di meraviglioso in questa storia di sport"

1' di lettura 21/05/2021 - “C’è qualcosa di meravigliosamente incredibile in questa storia di sport. Elia Viviani, il nostro campione di ciclismo di Isola della Scala, diventa portabandiera dell’Italia alle Olimpiadi di Tokio un giorno prima che il Giro d’Italia 2021 arrivi nella sua, nella nostra Verona, con Elia, gran velocista, tra i papabili di tappa. Complimenti a Viviani e alla tiratrice Jessica Rossi che faranno coppia nella sfilata più emozionante dello sport mondiale”.

Così il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, commenta l’indicazione del ciclista veronese e di Jessica Rossi come portabandiera dell’Italia alle Olimpiadi di Tokio 2021.

“Oltre che essere un bravissimo ragazzo – aggiunge Zaia – Viviani è il simbolo del ciclista a tutto tondo: campione olimpico in pista, campione europeo su strada, pluricampione europeo su pista, campione italiano, maglia ciclamino al Giro 2018, e di certo dimentico qualcosa. E’ bello e giusto che il portabandiera italiano alle Olimpiadi sia lui. Lo aspettiamo oggi (venerdì, ndr) sul traguardo di Verona, con la maglia 81 della Cofidis, per spellarci le mani di applausi”.

“A Viviani – conclude Zaia – va anche l’abbraccio dell’immenso mondo del pedale Veneto, una terra che fa parte della storia del ciclismo. Oggi più di ieri”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2021 alle 10:31 sul giornale del 22 maggio 2021 - 121 letture

In questo articolo si parla di sport, veneto, regione Veneto, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b3VG





logoEV