Perché Vicenza è assolutamente una meta turistica tutta da scoprire

3' di lettura 23/05/2022 - Dalle sue mitiche spiagge ai romantici tramonti sulle Dolomiti, dalle sue celeberrime città d’arte ai suoi gustosissimi percorsi enogastronomici, le bellezze ammirabili in Veneto sono, incredibilmente, infinite. Quest’anno, finalmente, dopo un lungo e alquanto travagliato periodo, il turismo può riprendere fiato.

Non a caso, fin dall’inizio della bella stagione, anche tutto il Veneto è divenuto meta di turisti provenienti tanto dal resto dell’Italia quanto da altre parti del mondo.

Una meta in Veneto che è assolutamente da scoprire è la stupefacente Vicenza, una città ricca di bellezze artistiche e architettoniche, oltre che storiche. D’altra parte, è proprio a Vicenza che è possibile ammirare un ampio panorama della genialità del grande Andrea Palladio, noto architetto del XVI secolo, che ci ha lascito una vivida rappresentazione della sua indomita creatività.

Seppure sia, in linea generale, lontana dai principali circuiti turistici, il centro storico di Vicenza è, dal 1994, patrimonio mondiale dell’Unesco. La città veneta, in verità, è, oramai da diversi anni che sta preparando e lavorando ad una sua rinascita, concentrandosi, proprio, sul suo indiscutibile patrimonio culturale. Camminare per le sue vie, infatti, è un po’ come passeggiare in un meraviglioso e affascinante museo a cielo aperto. Tra le città più affascinanti del Nord Italia, Vicenza, dunque, possiede tutto il necessario potenziale per affermarsi, anche, come imperdibile meta turistica.

Ma, oltre che contare su un sostanzioso patrimonio architettonico, a Vicenza sono note le sue radicate tradizioni di maestria orafa. A testimonianza di ciò, sarebbe sufficiente ricordare il Gioiello di Vicenza, realizzato in placche d’argento. Un magnifico ex voto alla Madonna di Monte Berico creato dal maestro orafo Giorgio Capobianco, su progetto firmato da Andrea Palladio.

Se è assolutamente imperdibile Casino777 per vivere tutte l’emozioni del gioco d’azzardo, tra i molti perché Vicenza sia assolutamente una meta turistica tutta da scoprire, spicca il fatto che offre una eccezionale realizzazione artistica.

Un particolare quanto unico carattere d’insieme, un tessuto storico ove sono presenti i preziosi contributi architettonici realizzati da Andrea Palladio. Indiscutibilmente, la città di Vicenza, proprio in virtù di questa sua tipica e particolare struttura architettonica, è stata in grado di andare ad esercitare una influenza particolarmente forte in quella che è la storia dell’architettura.

In effetti, Vicenza, con la sua gloriosa presenza di bellezza, è andata, nel lungo corso della storia, a suggerire regole urbanistiche in gran parte di città europee e del mondo. La città è, quindi, fortemente legata alla presenza di numerosi monumenti palladiani, il che consente al visitatore di potersi andare ad immergere nel Rinascimento.

Tra le eccellenze di Vicenza, sicuramente, prevale la magnifica Basilica Palladiana, edificio che si erge piazza dei Signori, fulcro, già in epoca medioevale, di molteplici attività sia politiche e sia economiche. A fianco di questo celebre edificio pubblico, invece, si erge quello che, ancora oggi, è tra i più alti edifici di Vicenza, ovvero la Torre Bissara, la cui edificazione parte dal XII secolo. Iniziato nella seconda metà del Cinquecento, il Teatro Olimpico, rappresenta l’ultimo progetto realizzato da Palladio. Opera portata a termine da Vincenzo Scamozzi è una meravigliosa testimonianza, in epoca moderna, di teatro stabile coperto.

La residenza fastosa di Palazzo Barbaran Da Porto, il Palazzo del Capitanio, il Palazzo Chiericati, il Palazzo Leoni Montanari, il Palazzo Porto, unitamente al Palazzo Pojana, al Palazzo Trissino e al Palazzo Valmarana, come pure Casa Pigafetta e Ca' d'Oro, sono, solamente, alcune delle gemme di Vicenza.

Quindi, andando a concludere, non resta altro che andare a Vicenza per scoprire tutte le sue infinite bellezze, per degustare le varie specialità enogastronomiche, oltre che per scoprire una città bella, affascinante e assolutamente ospitale.






Questo è un articolo pubblicato il 23-05-2022 alle 11:45 sul giornale del 23 maggio 2022 - 5 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c8Fl


logoEV