Verona: spaccio di droga e la contraffazione, aumentati i controlli

2' di lettura 29/07/2022 - Sempre più intenso - in concomitanza con il periodo estivo e con il maggior afflusso turistico sul territorio - il dispositivo operativo attuato dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Verona per prevenire e contrastare i fenomeni di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, della contraffazione e dell’abusivismo commerciale, in linea peraltro con le direttive della locale Autorità Prefettizia.

Negli ultimi giorni i finanzieri del Gruppo di Villafranca di Verona, con l’ausilio delle unità cinofile, hanno svolto specifica attività in alcune località della provincia che, in relazione a specifici eventi, hanno attratto un consistente numero di persone.

In particolare, in occasione del recente concerto “Rock the Castle”, svoltosi martedì scorso presso il castello scaligero di Villafranca e al quale hanno assistito migliaia di fan anche provenienti dall’estero, l’infallibile fiuto dei cani antidroga “Efrem” e “Denvy” è andato a segno nei confronti di ben 31 soggetti, tutti di nazionalità italiana e residenti in diverse province e con età compresa tra i 19 e i 45 anni, trovati in possesso di modesti quantitativi di hashish, marijuana ed ecstasy. I detentori dello stupefacente per uso personale sono stati segnalati alle Autorità Prefettizie competenti per la violazione dell’art. 75 del D.P.R. 309 del 1990 e la droga sottoposta a sequestro.

Le Fiamme Gialle veronesi, nella stessa circostanza, hanno anche sequestrato oltre 300 capi di abbigliamento contraffatti (tra cui magliette, cappellini e sciarpe) pronti per essere venduti.

Lo spaccio di droga e la contraffazione sono solo alcune delle molteplici manifestazioni di illegalità che hanno dirette ricadute sulla sicurezza e sulla salute dei cittadini, oltre che sull’integrità del sistema economico del nostro Paese.

Ancora una volta le attività svolte testimoniano il quotidiano impegno della Guardia di Finanza per prevenire e contrastare efficacemente ogni forma di illecito economico-finanziario e per tutelare i cittadini onesti e le imprese osservanti delle regole.






Questo è un articolo pubblicato il 29-07-2022 alle 15:14 sul giornale del 30 luglio 2022 - 102 letture

In questo articolo si parla di cronaca, veneto, articolo, niccolò staccioli, Vivere Veneto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/diuJ





logoEV