Venezia: Sequestrati 45.000 prodotti non sicuri: una denuncia, sequestrati centinaia di prodotti contraffatti

1' di lettura 14/09/2022 - Nel periodo estivo, i finanzieri della Compagnia di Chioggia, unitamente ai “baschi verdi” della Compagnia Pronto Impiego di Venezia, hanno intensificato i controlli a contrasto dell’abusivismo commerciale lungo il litorale clodiense, da Chioggia a Sottomarina e nei confronti degli esercizi commerciali della zona, sottoponendo a sequestro articoli contraffatti e prodotti non sicuri per i consumatori.

Più nel dettaglio, le Fiamme Gialle clodiensi che hanno operato lungo l’arenile hanno denunciato un cittadino extra comunitario poiché poneva in vendita circa 400 prodotti contraffatti, tra capi di abbigliamento, borse ed accessori vari, riportanti i brand di note griffes di moda mentre hanno segnalato alla Camera di Commercio un ulteriore soggetto, esercente l’attività di commercio ambulante che poneva in vendita prodotti non sicuri o privi delle informazioni minime per il consumatore.

Sempre a Sottomarina, è stata sottoposta a controllo una rivendita di souvenirs che commercializzava una grande quantità di prodotti “non sicuri”, privi anche questi delle certificazioni minime di sicurezza e delle indicazioni per il consumatore, come prescritto dal “Codice del Consumo”: il titolare, anche in questo caso, è stato segnalato alla Camera di Commercio, competente per l’accertamento di sanzioni amministrative che possono arrivare a superare i 25.000 euro.

Complessivamente, l’attività di servizio ha permesso di sottoporre a sequestro oltre 45.000 articoli posti in vendita in violazione delle norme che regolano il commercio, per un valore stimato di oltre 170.000,00 euro.








Questo è un articolo pubblicato il 14-09-2022 alle 09:31 sul giornale del 15 settembre 2022 - 102 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dpBX