Vicenza: Controlli durante le festività natalizie, controllati oltre 900 veicoli e 1350 persone

4' di lettura 13/01/2023 - In occasione delle trascorse festività natalizie, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Vicenza ha disposto, su tutto il territorio provinciale, un rafforzamento del dispositivo di controllo economico del territorio e di contrasto ai fenomeni di illegalità economico-finanziaria, a tutela della collettività.

Oltre 150 gli equipaggi operativi della Guardia di Finanza messi in campo (sia in uniforme che in servizi in borghese), anche nell’ambito del dispositivo coordinato di ordine e sicurezza pubblica provinciale, che hanno controllato oltre 900 veicoli e 1350 persone, nonché attuato centinaia di interventi di polizia economico-finanziaria.

Tra i settori operativi “rafforzati” si segnalano controlli presso attività commerciali della provincia berica per l’accertamento di eventuali violazioni in materia di commercio di prodotti contraffatti o non conformi agli standard di sicurezza previsti dalla normativa dell’Unione Europea e nazionale. In tal senso sono stati sequestrati, ai sensi dell’art. 13 della Legge 689/81, oltre 25.000 fra decorazioni natalizie e prodotti per la casa sprovvisti delle informazioni minime per la messa in vendita (quali componenti, eventuali allergeni, produttore, importatore, e origine, precauzioni d’uso per i più piccoli) da apporre in lingua italiana, ai sensi degli articoli 6, 7, 9 e 11 del Codice del Consumo (D.Lgs. 206/2005).

Nell’ambito delle attività di contrasto ai traffici illeciti, sono stati eseguiti molteplici interventi che hanno portato al sequestro diversi quantitativi di stupefacente, grazie anche all’infallibile fiuto delle unità cinofile Zack e Rey in forza al Gruppo di Vicenza, che da sempre forniscono un prezioso ausilio alle ordinarie attività d’istituto.

In particolare, nel capoluogo berico, i militari del Gruppo di Vicenza, durante i continui pattugliamenti effettuati, hanno sequestrato oltre 100 grammi di stupefacenti fra marijuana e hashish, denunciato all’A.G. 2 responsabili per il reato di cui all’art. 73, comma 5 del D.P.R. 309/1990 e segnalato alla Prefettura di Vicenza un ulteriore soggetto per assunzione per uso personale.

In un altro caso, nel territorio di Piovene Rocchette, i finanzieri della Compagnia di Schio, durante l’esecuzione di un posto di controllo, hanno proceduto al fermo di un’autovettura, il cui conducente, dopo aver manifestato palesi segnali di agitazione, veniva trovato in possesso di pochi grammi di stupefacente di tipo hashish. A seguito dei successivi accertamenti della pattuglia operante, venivano rivenuti nel veicolo e sequestrati vario materiale per il confezionamento dello stupefacente (tra cui 15 mini-lame di precisione con manico intercambiabile presumibilmente usate per il taglio della sostanza, 1 bilancino di precisione, 1 mini-compressore di sostanze stupefacenti, 1 scatoletta di plastica contenente n. 7 semi di cannabis, 5 grinder con tracce di sostanza stupefacente del tipo hashish, un estrattore), nonché ulteriori 50 grammi circa fra hashish e marijuana. I controlli sono continuati presso alcuni locali nella disponibilità del soggetto, con la scoperta di altri 80 grammi circa di stupefacenti, per un totale complessivo di quasi 140 grammi.

Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro probatorio e il responsabile è stato deferito all’A.G. per il delitto di cui all’art. 73, comma 5, del D.P.R. 309/1990.

A Castelgomberto, i militari della Compagnia di Arzignano, nel parcheggio di una strada statale a lunga percorrenza, insospettiti da un insolito via vai, hanno individuato e sequestrato alcuni involucri di cellophane rinvenuti nascosti sul ciglio dell’area, contenenti circa 75 grammi di marijuana.

Sempre grazie al costante e capillare controllo economico del territorio, sono stati individuati, nei comuni di Pojana Maggiore e Schio, 2 soggetti stranieri risultati essere sprovvisti di permesso di soggiorno in corso di validità e/o di qualsivoglia altro documento valevole ai fini della corretta identificazione: il primo è stato fermato durante un controllo su strada mentre vagava a piedi, mentre il secondo all’interno di un furgone unitamente ad altri 5 stranieri di origine indiana.

Entrambi i soggetti, ottenute le relative autorizzazioni dei Pubblici Ministeri di turno, sono stati identificati e fotosegnalati, oltre ad essere stati segnalati all’A.G. berica per immigrazione clandestina.

Nel periodo natalizio, quindi, la Guardia di Finanza ha operato con decine di militari e centinaia di interventi, per garantire a tutta la collettività un periodo di serene festività, oltre per tutelare commercianti, artigiani e piccoli imprenditori onesti e rispettosi delle regole, affinché potessero vedere accrescere legittimamente i propri affari.








Questo è un articolo pubblicato il 13-01-2023 alle 10:19 sul giornale del 14 gennaio 2023 - 4 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dMQo





logoEV
qrcode