Rovigo: Intensificato il controllo economico del territorio, sequestri e denunce

2' di lettura 03/03/2023 - Intensificata l’attività di controllo economico del territorio da parte dalla Guardia di Finanza rodigina che, nella settimana scorsa, ha eseguito un piano di controlli su strada e presso esercizi commerciali finalizzato alla verifica del rispetto delle normative fiscali e di settore.

In particolare, nel corso del dispositivo di controllo predisposto dal Gruppo di Rovigo è stato fermato un furgone condotto da uno straniero di origini kosovare, a bordo del quale erano trasportate circa 3 quintali di rifiuti ferrosi speciali non pericolosi di varia natura risultati non accompagnati dal relativo formulario e in assenza delle autorizzazioni allo svolgimento della attività di raccolta, così come confermato dal personale dell’ARPA Veneto intervenuto, a richiesta degli operanti, per un contributo sulla corretta classificazione del materiale.

Per questa ragione il conducente (già con precedenti di polizia analoghi) è stato denunziato alla locale Autorità Giudiziaria per violazione al Codice dell’Ambiente (D.lgs 152/2006) e quanto trasportato è stato sottoposto a sequestro e concentrato presso aziende autorizzate.

In occasione di un altro controllo è emerso che il conducente del mezzo fermato, in evidente stato di alterazione psico-fisica, aveva fatto uso di sostanze stupefacenti e, purtuttavia, si era messo alla guida del mezzo a bordo del quale sono stati rinvenuti flaconi di metadone vuoti e siringhe usate. Condotto presso un ospedale della zona e sottoposto ad accertamenti sanitari, è emersa la presenza di tracce di metadone e cocaina, per cui il conducente, risultato anche sprovvisto di patente in quanto già sospesa dal Prefetto di Rovigo, è stato denunziato per violazione all’art.187 del Codice della Strada. L’auto, risultata non revisionata, è stata sottoposta a fermo amministrativo.

Circa un centinaio di controlli hanno, invece, riguardato esercizi commerciali fissi o ambulanti, tenuti al rilascio dello scontrino fiscale, cui è conseguita l’individuazione di una decina di irregolarità.

Proseguita, inoltre, l’attività di controllo ai mezzi adibiti a trasporti commerciali e autobotti, in particolare contenenti carburanti, sottoposti a ispezione documentale e della merce.

L’attività di servizio in rassegna s’inserisce nel quadro delle rinnovate linee strategiche sviluppate dal Corpo volte a rafforzare l’azione di contrasto verso tutte le forme di criminalità comune ed economica tramite la quale intercettare e reprimere ogni forma di inquinamento dell’economia legale per salvaguardare gli operatori economici e i cittadini.






Questo è un articolo pubblicato il 03-03-2023 alle 10:38 sul giornale del 04 marzo 2023 - 16 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dVxO





logoEV
qrcode