Padova, il liceo Tito Livio risponde a Blocco studentesco: “Siamo liberi perché antifascisti”

2' di lettura 06/03/2023 - ROMA - "Il Tito è libero perché antifascista". Recita così lo striscione appeso davanti al liceo Tito Livio di Padova, in risposta a un altro striscione esposto nei giorni precedente da Blocco studentesco, associazione di estrema destra in cui c'era scritto invece 'La scuola non è antifascista, è libera'.

DOCENTI E STUDENTI IN PRESIDIO AL TITO Questa mattina, studenti e studentesse hanno organizzato un presidio davanti alla scuola, al quale hanno partecipato anche i docenti, che hanno firmato insieme ai giovani lo striscione 'Libertà uguale antifascismo'. I rappresentanti degli studenti del Tito Livio hanno scritto anche una lettera, pubblicata sui loro canali social, "per affermare che la nostra scuola è antifascista e per questo libera e unita". Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Liceo Classico Tito Livio (@rappresentanti_titolivio) LA LETTERA DEI RAPPRESENTANTI DEL TITO LIVIO "Non chiediamo solo il rispetto delle leggi e della democrazia, ma anche che la nostra scuola non sia associata in alcun modo a questi gruppi, portatori di un'ideologia che vuole limitare la libertà altrui e allo stesso tempo pretende uno spazio sempre più ampio di espressione delle sue idee anti democratiche e anti libertarie - si legge ancora nella lettera - la scuola, in quanto statale e per questo basata sulle idee di democrazia e antifascismo, è democratica e antifascista: di conseguenza è libera. Dateci la certezza che la lotta al fascismo non si è ridotta ad un mero aggettivo, ma rimane sempre e comunque un principio fondante per il nostro Paese", concludono i rappresentanti. (Foto dal profilo Instagram Rappresentanti Tito Livio)





Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 06-03-2023 alle 17:24 sul giornale del 07 marzo 2023 - 14 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dV22





logoEV
qrcode