Venezia, il folle tuffo di un giovane dal tetto di un palazzo fa infuriare il sindaco Brugnaro

1' di lettura 24/03/2023 - VENEZIA - "A questo proprio bisognerebbe dargli la patente dello stupido". È durissimo il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, nel commentare il tuffo da un palazzo storico documentato con tanto di video che sta girando sui social.

L'episodio è avvenuto nel rio adiacente a Campo San Pantalon. "Siamo al lavoro per identificare e denunciare chi si è lanciato dal palazzo. Lui e il suo compare sotto che stava facendo il video", spiega il sindaco che ha mandato sul posto una pattuglia di vigili per capire come l'autore del gesto sia riuscito a raggiungere il tetto da cui lanciarsi. "Ha rischiato la vita", osserva il sindaco, definendo "veri delinquenti" i protagonisti del fatto di oggi: persone che "non si rendono conto del pericolo" del loro gesto, "pensate se passava qualcuno sotto… Faccio appello alle persone: non fate a gara per qualche like in più sui social". https://twitter.com/LuigiBrugnaro/status/1639204370075058177 Social tramite i quali però ora si spera di risalire all'identificazione del tuffatore e del suo 'socio'. "La legge è quella che è, sono comunque denunce a piede libero", annota Brugnaro, che insiste: "Dico ai giovani, rischiate di rovinarvi la vita: quando vorrete vivere la vostra vita seria, verranno fuori questi" episodi, "che sono atti delinquenziali". E comunque "bisogna dare più poteri reali ai sindaci contro i vandali". Duro anche il presidente del Veneto, Luca Zaia, che parla di "episodio vergognoso e insulto alla fragilità. Fatto del genere vanno puniti con fermezza. Chi vuole comportarsi in questo modo se ne vada altrove".





Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 24-03-2023 alle 19:25 sul giornale del 25 marzo 2023 - 36 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dZjU





logoEV
qrcode