SEI IN > VIVERE VENETO > CRONACA
articolo

Padova: Controlli antidroga, due denunce a piede libero e trenta segnalati come assuntori di sostanze stupefacenti

2' di lettura
36

Nell’ultimo mese i militari del Comando Provinciale hanno continuato ad eseguire mirati controlli, finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti in alcune aree di Padova e dei Comuni limitrofi.

Le operazioni, condotte dai Baschi Verdi e dalle unità cinofile del Gruppo, hanno permesso di denunciare a piede libero due italiani e segnalare alle Prefetture competenti 30 assuntori, sottoponendo a sequestro droghe tradizionali e sintetiche.

In un caso, durante un controllo capillare della zona periferica della città, venivano individuati due soggetti che si aggiravano con aria sospetta tra l’ingresso e il parcheggio di un locale della “movida”. Questi ultimi, fermati e identificati, risultavano detenere diverse dosi di varie sostanze stupefacenti, tra le quali spiccavano droghe sintetiche pesanti (speed, LSD ed ecstasy), hashish e il “popper”, ossia un insieme di sostanze chimiche assumibili per inalazione.

Nel mese di marzo sono state più di 150 le persone sottoposte a controllo, 30 delle quali segnalate alle competenti Prefetture per la detenzione di droga, in modica quantità, per uso personale.

Nel corso del pianificato controllo economico del territorio sono stati anche individuati due bar, a Padova e Due Carrare, dove si constatava la presenza di 9 apparecchi da intrattenimento VLT (Video Lottery Terminal) in funzione in una fascia oraria non consentita dalla legge regionale.

I titolari sono stati segnalati al Comune competente per l’inosservanza della normativa in materia di prevenzione e cura del disturbo da gioco d’azzardo patologico, che prevede, nel caso di specie, una sanzione amministrativa fino a 13.500 euro.

Fermo restando che, per il principio della presunzione di innocenza, la colpevolezza in relazione alla vicenda in esame sarà definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna, le due persone sono state denunciate alla Procura di Padova per detenzione di sostanze stupefacenti.

L’intervento condotto dai Finanzieri di Padova rientra nel novero delle ordinarie attività di controllo del territorio, in coordinamento con le altre Forze di polizia, specie nei principali punti di aggregazione della città, e testimonia il continuo impegno del Corpo a tutela della legalità.





Questo è un articolo pubblicato il 30-03-2023 alle 11:56 sul giornale del 31 marzo 2023 - 36 letture






qrcode