SEI IN > VIVERE VENETO > CULTURA
articolo

Treviso: Associazione Oltre le Barriere di Treviso al Thai Si con Luca Zaia: “Fa’ presto vai piano”

2' di lettura
24

Emozionante serata venerdì 2 febbraio alle 18 con Luca Zaia, Luigi Bacialli e la splendida Marzia Zorzetto con la sua Associazione Oltre le Barriere

Marzia Zorzetto ha organizzato all’Hotel Thai Si di Lovadina un incontro con Luca Zaia per la presentazione del libro: “Fa’ presto vai piano” -La vita è un viaggio passo a passo-. Il libro è il racconto di un viaggio compiuto da tre giovani Veneti, nel 1986 a bordo di una Citroen 2 Cavalli bianca, dal nord est della nostra regione fino alla ”terra promessa“ la mitica Spagna del post franchismo lanciata verso la libertà più assoluta.

I tre giovani incontreranno tante persone, ma sopratutto cementeranno la loro amicizia che resterà per sempre e contribuirà alla loro formazione di uomini. Un libro che parla di giovani e ai giovani. Da leggere senza fretta, ed è ciò che faremo centellinando le 270 pagine, per poi recensirlo prossimamente. Indipendentemente dalle convinzioni politiche di ognuno, Luca Zaia non lascia indifferenti quando scrive. In quei ragazzi ci siamo già riconosciuti sfogliando il libro, ma come già detto lo leggeremo approfonditamente alla ricerca del nostro viaggio, che è stato come il loro e come il vostro.

Tutti abbiamo fatto o sognato di fare il viaggio che ci avrebbe fatto scoprire luoghi e persone meravigliose, scoprendo la felicità o più semplicemente trovandola dentro di noi. Riuscitissimo evento, tra le battute e le verità di Luca Zaia, del mitico Remo Mosele e del cantante lirico Francesco Grollo. Intervenuto anche il Sindaco di Spresiano Marco Della Pietra, mentre il noto giornalista Luigi Bacialli ha rivolto delle domande a Luca Zaia, moderando l’incontro con garbo. Se volete lasciar riposare un pò il telefono, il libro di Luca Zaia potrebbe essere l'occasione di riscoprire il piacere della lettura e del viaggio con la fantasia, ma raccomandiamo di tradurlo poi in pratica, senza lasciar passare il tempo.



Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2024 alle 09:44 sul giornale del 03 febbraio 2024 - 24 letture






qrcode