SEI IN > VIVERE VENETO > CRONACA
articolo

Vicenza: Individuate 50 slot machines accese in orari non consentiti e sequestrate diverse dosi di stupefacenti

2' di lettura
38

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Vicenza proseguono la campagna di controlli sul territorio provinciale per contrastare, in maniera trasversale, i fenomeni di illegalità economico-finanziaria.

In tale ambito, nei giorni scorsi, i militari della Compagnia di Arzignano hanno condotto decine di interventi per la verifica delle disposizioni regionali e comunali in materia di spegnimento, nelle fasce orarie “protette” (individuate, dalla Legge regionale, dalle 07:00 alle 09:00; dalle 13:00 alle 15:00 e dalle 18:00 alle 20:00), degli apparecchi da intrattenimento (slot machine).

In dettaglio, specifici controlli sono stati posti in essere presso una sala slot sita a Montecchio Maggiore (VI) e in tre attività ricettive ubicate, rispettivamente, presso il predetto Comune nonché a Chiampo (VI) e a Valdagno (VI), che hanno consentito di rilevare la presenza di complessivi 50 apparecchi da intrattenimento accesi in piena fascia oraria “protetta”. Complessivamente, ai trasgressori, sono state contestate violazioni amministrative da un minimo di € 25.000,00 ad un massimo pari ad € 75.000,00 per aver tenuto attive i citati apparecchi in orari non consentiti.

Inoltre, nell’ambito di mirati interventi a contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nei punti nevralgici delle aree urbane, i finanzieri di Arzignano hanno sequestrato, ad Arzignano (VI) e a Montecchio Maggiore (VI), decine di dosi di sostanze stupefacenti del tipo hashish. In particolare, due giovani sono stati segnalati al Prefetto della provincia di Vicenza per l’adozione dei pertinenti provvedimenti amministrativi connessi alla detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale.

Scopo dell’attività operativa è quello di contrastare tutte le manifestazioni illecite in grado di turbare il libero svolgimento delle attività d’impresa sane e, contemporaneamente, quello di garantire sicurezza ai cittadini.

I controlli proseguiranno in tutta la provincia nelle prossime settimane.



Questo è un articolo pubblicato il 27-02-2024 alle 09:50 sul giornale del 28 febbraio 2024 - 38 letture






qrcode