SEI IN > VIVERE VENETO > ATTUALITA'
lancio di agenzia

Giovanna Nocetti presenta 'un secolo con Franco Zeffirelli'

2' di lettura
2

(Adnkronos) - A 100 anni dalla nascita di Franco Zeffirelli, il Teatro Cagnoni di Godiasco Salice Terme (Pavia) celebra uno dei più grandi geni del cinema del '900, con un evento esclusivo - in programma venerdì 29 marzo alle 17 - fortemente voluto da Giovanna Nocetti, musicista e regista d'opera nonché direttore artistico del Teatro assieme al giornalista Alessandro Paola Schiavi.

Zeffirelli è stato per lei un amico e soprattutto un maestro dal quale prendere ispirazione per le tante opere liriche dirette negli anni nei teatri più prestigiosi d'Italia.  Impegnata in diverse tournée come quella biografica sulla sua vita dal titolo "Giovanna si racconta", la cantante in questo periodo è al lavoro per la prima dell'evento di venerdì prossimo. Nel Teatro sito nel cuore dell'Oltrepò Pavese, verranno mostrati alcuni bozzetti esclusivi tratti dal celeberrimo "Gesù di Nazareth", gentilmente concesso da Pippo Zeffirelli, presidente della Fondazione Zeffirelli Firenze ed erede universale del patrimonio artistico di suo padre. È proprio Pippo Zeffirelli il primo nome presente all'evento che vedrà un'interlocutrice di tutta eccezione: la costumista scenografa Dada Saligeri, storica collaboratrice di Zeffirelli, affiancata dall'attore Mario Cei che leggerà alcuni brani tratti dal libro "Il mio Gesù” dello stesso Zeffirelli. Protagonista dell'evento anche la musica con Davide Rondinella, accompagnato al pianoforte da Gianni Ronga, che interpreteranno il celebre brano "Fratello sole, sorella luna" del film diretto dal maestro Zeffirelli nel 1972. Giovanna Nocetti e Alessandro Paola Schiavi modereranno l'evento fra aneddoti, immagini e video clip esclusivi di uno dei massimi esponenti del cinema e del teatro del XX Secolo.  "La Traviata", "Aida", "Elisir d'amore", "La Boheme" e "Il Barbiere di Siviglia" sono solo alcune delle opere dirette da Zeffirelli al Teatro La Scala di Milano fra gli anni '50 e '60 , regie che lo porteranno al Metropolitan di New York con successi quali "Carmen" e "Un ballo in maschera" premiati agli Emmy Awards, i massimi riconoscimenti assegnati dalla televisione Americana. Poi il cinema con titoli iconici, su tutti "Romeo e Giulietta" (1969) candidato agli Oscar e campione di incassi ,seguiti da "Il Campione", "La bisbetica domata", "Storia di una capinera", "Callas Forever" solo per citarne alcuni. Sarà quindi il "Gesù di Nazareth" film rimasto ancora dell'immaginario collettivo in tutto il mondo, il tema di questa speciale celebrazione, con una passerella di star, insieme agli amici di una vita di Franco uniti dall'amore per l'arte che il maestro negli anni ha lasciato in tutto il mondo.  


Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 22-03-2024 alle 17:07 sul giornale del 23 marzo 2024 - 2 letture






qrcode