SEI IN > VIVERE VENETO > SPORT
comunicato stampa

Calcio da tavolo: a Genova il veneto William Dotto vince il Master Regioni Esplace 2024

5' di lettura
82

Sabato 23 marzo, nel contesto del Torneo delle Regioni della Lega Nazionale Dilettanti eSports, che si sta svolgendo nella splendida cornice di Genova, è stata disputata la prima edizione del Master Regioni di Calcio da Tavolo, che ha visto affrontarsi l’eccellenza assoluta di questa disciplina sportiva.

16 tra i più forti giocatori del circuito, in rappresentanza dei comitati regionali della Federazione Italiana Sportiva Calcio da Tavolo (FISCT), si sono sfidati in uno speciale torneo individuale valido per l’assegnazione di questo ambito trofeo, che si disputerà presso l’innovativa location “Esplace”, partner principale della manifestazione. La competizione era inserita all’interno del palinsensto degli eventi di Genova Capitale Europea dello Sport 2024.

A trionfare, al termine di un torneo combattutissimo, è stato William Dotto, in rappresentanza del Veneto. Dotto è attualmente in forza alla compagine della F.lli Bari Reggio Emilia, vincitrice delle ultime due edizioni della Champions League. L’atleta veneto ha inoltre partecipato all’ultima edizione della Coppa del Mondo, a Roma, nel 2022, vestendo la maglia azzurra della Nazionale Veteran che si è arresa solo nella finalissima della competizione e, tra i tanti successi conquistati nel corso della sua carriera agonistica, ha anche vinto il Guerino d’Oro Individuale 2023.

LA VITTORIA DI WILLIAM DOTTO

William Dotto ha conquistato il prestigioso trofeo del Master Regioni Esplace 2024 dopo aver battuto, in finale, per 3 a 2, con un gol segnato a pochi istanti dal termine, Patrizio Lazzaretti, rappresentante del Lazio. I due, per altro, si erano anche scontrati nel girone di qualificazione, al termine del quale Dotto è giunto, da imbattuto, nelle fasi ad eliminazione diretta, forte di una vittoria, ottenuta contro Enrico Giannarelli (Liguria) e due pareggi, contro Salvatore Mandanici (Sicilia) e Lazzaretti. Nei quarti di finale la vittoria, sofferta, ottenuta solo dopo gli Shoot Out (i tiri liberi) contro il rappresentante della Campania, Luca Battista, in quanto i tempi regolamentari ed il supplementare si erano conclusi in perfetta parità, con il risultato di 1 a 1. In semifinale, poi, c’è la sfida contro Fabrizio Fedele (Abruzzo), anche questa molto combattuta, che termina con il risultato di 3 a 2 e consente a Dotto di accedere alla finalissima. Il resto è storia, con l’iniziale svantaggio subito, il pareggio ed il ribaltamento del risultato, il nuovo pareggio incassato ed il gol vittoria segnato mentre il tempo regolamentare stava per scadere.

Un successo importante ottenuto in una competizione dove hanno giocato molti degli atleti appartenenti alla Nazionale Italiana di Calcio da Tavolo che è salita sul gradino più alto del podio in occasione della recente FISTF World Cup (2022) e dell’ultima ECSTFA European Cup (2023), oltre ai migliori giocatori del panorama italiano chiamati a rappresentare la regione di appartenenza in virtù della propria posizione nei ranking nazionali.

IL MASTER REGIONI ESPLACE 2024: UN SUCCESSO ANCHE SUI SOCIAL

Il Master Regioni Esplace 2024 è stata una manifestazione senza precedenti, inserita anche nel prestigioso palinsesto degli eventi di Genova Capitale Europea dello Sport 2024, rinsaldando, ulteriormente, il legame storico tra il Subbuteo e questa città. Un legame che ha radici profonde e ben radicate, in quanto il celebre gioco a punta di dito iniziò la sua diffusione in tutta Italia, nel 1971, partendo proprio dalla città della Lanterna. E alla luce dei tantissimi successi internazionali degli atleti e dei club italiani e grazie alla passione per il gioco del calcio in tutte le sue declinazioni, comprese quelle analogiche e digitali, e alla conseguente organizzazione di questa prestigiosa competizione, è tornata, di fatto, nella terra d’origine, con diversi protagonisti di assoluto valore che si sono sfidati sui panni verdi allestiti all’interno di una struttura di altissimo livello.

La diretta dell’evento è stata inoltre trasmessa, in diretta streaming, sui canali social ufficiali della FISCT (TikTok, Facebook e Instagram) con un successo incredibile in termini di interazioni e visualizzazioni. Basti pensare, ad esempio, che solo su TikTok hanno assistito, a tutte le partite trasmesse, ben 401.591 utenti, con una media di 44.621 spettatori a partita. La partita più vista è stata quella disputata, nella fase a gironi, tra Saverio Bari (Emilia Romagna) e Leonardo Giudice (Toscana) con oltre 102.000 visualizzazioni.

LA LOCATION: L’ESPLACE DI GENOVA

L’Esplace, situato nel magnifico Porto Antico di Genova, vanta una superficie di circa 1.500 mq e rappresenta un progetto visionario realizzato da Esportech S.r.l., una startup innovativa che vuole diventare un vero e proprio punto di riferimento nel panorama e-sportivo, nonché un centro per l’orientamento digitale e l’inclusione sociale. Una struttura tecnologica informatica, ad indirizzo gaming, creata in collaborazione con diverse realtà del territorio e con imprese del settore informatico, formativo e degli esports. Un centro poliedrico, che punta ad essere un riferimento per gli esports, garantendo un’esperienza sportiva d’eccellenza e promuovendo, nel contempo, la totale inclusività per tutti gli appassionati.

L’Esplace, inoltre, è considerato un hub formativo, dove la passione per il digitale e le tecnologie più avanzate diventano protagonisti, puntando a formare gli innovatori del futuro, ma combina anche l’apprendimento con il divertimento, grazie alle numerose aree ludiche e “chill”, che incentivano la socializzazione. Un progetto che propone, inoltre, una mission sociale ben precisa, con l’obbiettivo di un impatto educativo e formativo, utilizzando il gaming come pretesto e piattaforma per un’educazione responsabile al gioco ed un avvicinamento alla formazione digitale, incentivando un approccio equilibrato a queste attività al fine di evitare l’isolamento. In un’era dominata dalla tecnologia e dai videogiochi, i promotori di Esplace sono convinti sia fondamentale fornire strumenti e conoscenze per giocare in modo consapevole, e attraverso questo progetto mirano a creare un ambiente in cui socializzare nonché contrastare fenomeni preoccupanti come la ludopatia ed il gioco d’azzardo, al fine di provare a proteggere le nuove generazioni da rischi e dipendenze.

Un progetto altamente condivisibile, che si sposa perfettamente con i valori trainanti delle discipline del calcio in miniatura. Ed è quindi grazie a questa medesima visione e a questa unione di intenti, e con l’avallo della Lega Nazionale Dilettanti eSports, che è nata e si è disputata questa bellissima competizione.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-03-2024 alle 17:15 sul giornale del 25 marzo 2024 - 82 letture






qrcode